giovedì 4 agosto 2011

www.massaggieros.com


Messaggio importante per i miei lettori. Ho un nuovo sito.
www.massaggieros.com. Vi aspetto tutti.

domenica 24 luglio 2011

Il massaggio sensuale ed erotico: il maschile ed il femminile


La maggior parte delle persone adulte ritiene che le risposte erotico-sessuali siano tendenzialmente simili per tutti. Questo rappresenta la tipica espressione di concetti stereotipati, e comunque di una poca conoscenza del sé corporeo e sessuale. Le reazioni che si possono sperimentare quando si viene toccati, accarezzati, stimolati procurano in ogni individuo sensazioni di piacere diverse, e cosa più importante, in ogni occasione è possibile sperimentare intensità di piacere altrettanto differente, in linea con le particolari emozioni del momento (stato d’animo, stress, gioia, rilassatezza…).
Le zone in cui si “sente” maggiore piacere, le parti del corpo che devono essere sperimentate con le zone “erogene”, sono uniche. Potrebbero essere simili a quelle di altre persone, ma non saranno mai le stesse.
Ripercorrendo alcune parti del corpo descritte nel testo della Hooper (2007) si osserva l’importanza di coinvolgere tutto il corpo durante il massaggio erotico-sensuale provando a sperimentare ogni singola porzione e soprattutto imparando a conoscersi.
Si può partire dalla testa: il cuoio capelluto è molto sensibile al tatto e può essere stimolato delicatamente passando le dita tra i capelli, oppure facendo una leggera pressione sulla cute. Il collo e le orecchie sono sicuramente alcune delle zone più sensibili del nostro corpo: perché non sperimentarsi utilizzando il tatto, ma anche la bocca, mordicchiando la zona, oppure soffiando delicatamente?
Certamente il seno è una delle zone più delicate, ma anche erogene femminili, soprattutto la porzione dei capezzoli. Però se stimolata anche nell’uomo, soprattutto in prossimità dell’orgasmo, può fargli vivere un’esperienza particolarmente intensa. Anche i glutei rispondono sia negli uomini che nelle donne alle carezze, comunque alla stimolazione manuale e non solo.
È ovvio che le zone appena descritte possono rappresentare una minima parte di quelle da coinvolgere nel massaggio erotico e sensuale. Provando a descrivere elementi importanti della sensualità al maschile e al femminile possiamo addentrarci ancora di più su quanto può essere vissuto nell’esperienza di questo tipo di massaggio.
Gli uomini spesso concentrano tutta la loro attenzione del piacere esclusivamente sulla zona genitale, che rimane per eccellenza la porzione più erogena ed eccitante, ma con il massaggio erotico e sensuale si può sperimentare altro!
Infatti, riuscire a darsi la possibilità di individuare altre zone del proprio corpo, che se stimolate procurano piacere fisico e psichico, rappresenta il primo passaggio utile a migliorare la conoscenza del sé corporeo e anche le performance intimo-sessuali.

giovedì 14 luglio 2011

Massaggio erotico


Il massaggio erotico è la completezza di tutti i massaggi. La massaggiatrice ( nuda o in lingerie) vi eseguirà un massaggio altamente rilassante, per poi passare ad una fase di sensualità molto dolce, per sfociare poi nel massaggio tantra, fino a portarvi "oltre il giardino", nella dolcezza, nella tenerezza, nell'energia dell'orgasmo.
Questo però non deve essere vissuto come una cosa "sporca", una cosa di cui vergognarsi o che metta il massaggiato in imbarazzo.
A livello fisico l'orgasmo è una scarica notevole di ormoni che provoca un forte tremore a tantissimi muscoli del corpo, ponendoli così in uno stato di rilassamento indescrivibile.
A livello emotivo ed energetico l'orgasmo è una propria e vera "liberazione" a livello maschile ma molto intensa anche a livello femminile.

martedì 12 luglio 2011

Massaggi: vantaggi e controindicazioni


Il massaggio (dal greco massein che significa "impastare", "modellare") è la più antica forma di terapia fisica, utilizzata nel tempo da differenti civiltà, per alleviare dolori e decontrarre la muscolatura allontanando la fatica. Oggi trova spazio all'interno della fisioterapia, della medicina alternativa e nei trattamenti estetici. Ne esistono infatti diversi tipi, con differenti finalità: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, drenanti, anticellulite.

Vengono anche considerati vicine al massaggio o ad esso assimilate, e talora praticate congiuntamente, tecniche fisiche o terapeutiche orientali come lo shiatsu, il massaggio thai o il massaggio ayurvedico. Ci sono poi quelli erotici che sono molto richiesti. Questi massaggi oltre a procurare piacere e godimento servono, se fatti costantemente, a migliorare la vita sessuale e le performances.
Controindicazioni totali:

cirrosi epatica
durante i primi 3 mesi di gravidanza
malattie infettive
dopo un intervento chirurgico
stati febbrili di temperature vicine al 38°
vene varicose e flebiti
tumore
Controindicazioni parziali:

bypass
pace-maker: effettuare con estrema cautela
(Wikipedia)

lunedì 11 luglio 2011

domenica 10 luglio 2011

venerdì 8 luglio 2011

Massaggio aromaterapico


Questa metodica derivata dall’aromaterapia utilizza le essenze derivate dalle piante per mantenere e riscoprire il proprio benessere e la propria salute. E’ uno dei modi più semplici di utilizzare la sapienza delle mani unito al potere degli oli essenziali, per occuparsi della salute del corpo e dell’ equilibrio psico-fisico. Gli oli essenziali esplicano un’azione completa agendo a livello energetico (il profumo con le sue sottili vibrazioni interagisce con il campo magnetico umano), mentale (calma, tonifica, riequilibra il sistema nervoso) e fisico. Il massaggio viene effettuato con le essenze diluite, su tutto il corpo o massaggiando zone particolari come per esempio i punti dell’agopuntura cinese o quelli della reflessologia o infine quelli indiani dei chakra. Il tipo di olio essenziale da utilizzare non viene scelto in base ad una generica disfunzione fisica o emotiva, ma è il corpo stesso, attraverso semplici test a “scegliere” quello che energeticamente è il più idoneo.

venerdì 1 luglio 2011

IL segreto dello stare bene: ritagliarsi un'ora al giorno tutta per sè


Il segreto del benessere è ritagliarsi un'ora al giorno per fare quello che si vuole. E' scientificamente provato questo. Staccare almeno un'ora dai propri doveri quotidiani aiuta a stare meglio ed a sciogliere le tensioni.
Un'ora di palestra, una bella corsetta all'aria aperta sono salutari, occorrerebbe fare tutto questo ogni giorno. Io propongo oltre a questo anche un bel massaggio. Cosa c'è di meglio? Rilassante, favorisce la circolazione del sangue ,ti aiuta a sciogliere le tensioni, suscita emozioni "particolari" ed è anche molto piacevole...

mercoledì 29 giugno 2011

Quanti ce ne sono....


I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui.( Bertrand Russell)

domenica 19 giugno 2011

Aforisma di una calda domenica di Giugno


Le donne hanno bisogno di una ragione per fare del sesso. Gli uomini hanno bisogno solo di un posto. (B. Crystal).

venerdì 10 giugno 2011

sabato 4 giugno 2011

Chantal: foto

giovedì 2 giugno 2011

foto chantal

lunedì 30 maggio 2011

Il massaggio prostatico: una fonte non solo di piacere ed erotismo


La prostata (detta anche “il secondo cuore dell’uomo”) è una piccola ghiandola (diametro trasversale massimo 3 cm) situata sotto la vescica e anteriormente alla parete anteriore dell’intestino retto (è palpabile con l’esplorazione digitale).

All’interno della prostata passa la prima porzione dell’uretra (uretra prostatica) che nella sua parte iniziale costituisce il collo o imbuto vescicale; attraverso essa transitano le parti terminali dei dotti deferenti che terminano al canale uretrale prostatico con i dotti eiaculatori in cui terminano anche i brevi condotti delle vescicole seminali.

La prostata svolge diverse funzioni fra cui fondamentali sono: 1. attività di difesa dei testicoli e della via urinaria superiore, 2. produzione del liquido spermatico in collaborazione con le vescicole seminali, 3. degradazione ed eliminazione degli spermatozoi invecchiati ( a più di 30 ore dalla loro produzione testicolare).

Durante l’attività sessuale e nelle condizioni di eccitazione sessuale l’attività secretoria della prostata aumenta considerevolmente e perfeziona la produzione qualitativa e volumetrica del liquido spermatico rimescolandolo con il secreto proveniente dalle vescicole seminali e con gli spermatozoi provenienti dai dotti eiaculatori nell’ambito del tratto di uretra prostatica, dando così luogo allo sperma e preparandone l’espulsione rapida attraverso l’eiaculazione.

L’espulsione dello sperma avviene per contrazione dei muscoli lisci della struttura prostatica, coadiuvati dalle contrazioni della muscolatura perineale.

Dal punto di vista sessuale, una prostata sana significa alto livello di testosterone, e dunque alto desiderio sessuale, migliori erezioni, orgasmi più intensi e prolungati.

Il massaggio prostatico viene praticato da migliaia di anni in varie culture, particolarmente in Oriente. Un tempo si pensava che questo massaggio servisse per rendere l’uomo più abile nel coito e pertanto i sultani d’oriente non si facevano mai mancare del personale specializzato in questo tipo di massaggi, che dovevano servire a potenziare le capacità sessuali.

La medicina orientale non ha tardato ad accorgersi che il massaggio prostatico regolare poteva essere utile non solo al piacere erotico, ma anche ad eliminare i residui che si depositano nella prostata, diminuendo la pressione sull’uretra e producendo una funzione vescicale adeguata.

Anche nella nostra medicina occidentale il massaggio prostatico era la terapia più indicata per i disturbi prostatici, fino alla scoperta degli antibiotici, che hanno fatto abbandonare la pratica.

Infatti, se vi sono infezioni o infiammazioni alla prostata, queste bloccano il passaggio dei liquidi all’interno dell’organo. Questi liquidi sono facilmente attaccati dai microbi e dai virus e danno luogo alla così detta “prostatite“. Quando la prostata si riempie di questi fluidi, essa si ingrandisce e si irritano le terminazioni nervose, producendo la sensazione del dolore. Anche il livello della libido e del testosterone diminuiscono, l’uomo si può sentire debole, invecchiare preocemente e aumentare di peso.

Il massaggio prostatico permette dunque di far uscire i liquidi depositati nella prostata (un po’ come si potrebbe fare strizzando una spugna piena d’acqua) aprendo i passaggi chiusi. Con questo sistema molti ritengono si possa prevenire la prostatite ed anche il cancro, stimolare la circolazione locale, in modo da ricevere più sangue, ossigeno, nutrienti vitali e globuli bianchi per combattere le infezioni.

Recentemente di questo tipo di massaggi si è nuovamente occupata la medicina ufficiale e sono stati pubblicati diversi articoli sull’argomento. Poiché l’80% degli uomini sperimenta problemi alla prostata nella sua vita, si è voluto capire se il massaggio prostatico fosse realmente indispensabile per il trattamento della prostatite cronica, dell’ipertrofia benigna della prostata, oltre che di altri disturbi sessuali.

Sono stati dunque messi a confronto due gruppi di soggetti con problemi di prostatite: un gruppo ha ricevuto solo trattamento farmacologico e un altro gruppo ha ricevuto sia trattamento farmacologico, sia massaggio prostatico. Risultato: a quattro mesi di distanza i due gruppi sono migliorati nettamente, ma senza differenze significative tra di loro, il che significa che il massaggio prostatico non è risolutivo e neanche più efficace dei farmaci. In ogni caso, dalla stessa ricerca emerge che il massaggio non produce effetti negativi.
Dal punto di vista dell’erotismo, per molti uomini il massaggio prostatico può essere fonte di piacere, una specie di punto G al maschile, perché la stimolazione della prostata produce un orgasmo molto intenso, spesso anche senza la stimolazione diretta del pene.

La prostata si trova a sette-otto cm dall’ano, per cui questa pratica richiede delicatezza ed è necessario fermarsi al primo accenno di dolore. Il massaggio è sconsigliabile in caso di prostatite acuta o cancro prostatico. Dal punto di vista pratico occorre inserire un dito (o uno stimolatore anale, simile ad un dildo) nella cavità anale.
Vieni a provarlo. Non te ne pentirai....

venerdì 20 maggio 2011

Pensieri


"Amo la pioggia, lava via i ricordi dai marciapiedi della vita".
W.Allen.

sabato 14 maggio 2011

Hot chocolate massage( massaggio erotico al cioccolato)


Goloso, nutriente, irresistibile, questa miscela è composta da cacao puro con l’aggiunta di olio di mandorle, olio di noce di albicocca e olio di cocco.
A contatto con il calore corporeo si scioglie e si ottiene un’autentica full immersion polisensoriale di benessere fisico e mentale.
I polifenoli, la teobromina e il tannino contenuti nel cioccolato sono antiossidanti naturali che agiscono in modo benefico sia a livello circolatorio, come vasodilatatori, sia a livello psicologico: il cacao infatti stimola la produzione di endorfine, sostanze in grado di incrementare l’attività della serotonina, il neuro trasmettitore responsabile del nostro buonumore.
Se il massaggio tradizionale ha come obiettivo il rilassamento e l’eliminazione delle tensioni muscolari e dello stress, il massaggio erotico va alla ricerca del piacere: si tratta di squilibrare la persona per far sorgere il desiderio sessuale.
Attraverso questo tipo di massaggio si percorre in modo sensuale il corpo del partner stimolando la pelle con carezze che risvegliano l’eccitazione e la libidine.
In questo modo non si fa pressione tanto sui muscoli, ma sulle terminazioni nervose della pelle più sensibili .
Le mani scivolano dolcemente lungo il corpo nudo, dopo aver creato un ambiente propizio, con candele, musica luce tenue…

IL Chocolate Massage è un massaggio altamente erotico ed eccitante....è dimostrato infatti che il cioccolato ha proprietà afrodisiache, stimola i sensi, aiuta ad abbandonarsi al piacere e a riscoprire tutte le golose sensazioni dell'aromaterapia.
Questo massaggio viene eseguito alternando l'uso della mani a quello del corpo che scivola dolcemente sul tuo....
Vieni e provalo... Sarà una esperienza indimenticabile...

mercoledì 4 maggio 2011

Vibratori anali per il massaggio prostatico


I vibratori anali sono oggetti sessuali nati per la stimolazione dell’ano. Sostanzialmente tutti i modelli hanno una caratteristica comune, ossia producono una forte vibrazione all’interno dell’ano capace di dare un grande piacere sessuale.

Come nel caso di altri tipi di giocattolo sessuale, anche i modelli anali differiscono in forma e dimensione ma tutti hanno una base piuttosto ampia, per evitare di ‘perdere’ il dildo all’interno del retto durante la stimolazione. In ogni modo sono di dimensioni più ridotte rispetto a quelli per la penetrazione vaginale, e vengono utilizzati sia per la stimolazione sterna che per quella interna. Nella maggior parte dei casi funzionano a batteria.

martedì 3 maggio 2011

sabato 30 aprile 2011

Foto Chantal

Pensieri

giovedì 28 aprile 2011

martedì 19 aprile 2011

Massaggio prostatico

"Il metodo più comune e più efficace per eseguire la stimolazione della prostata è attraverso l'ano. Tradizionalmente, quando un partner o coniuge hanno eseguito il massaggio alla prostata, hanno utilizzato il loro dito. Bisogna inserire il dito nell'ano massaggiare delicatamente la prostata.La prostata è facile da individuare. E 'a pochi centimetri sopra l'ano sul lato ventre. La distanza è di circa una noce (quando non allargata) e facile da sentire e riconoscere. Per arrivare all'orgasmo prostatico si massaggia premendo la prostata in un movimento verso il basso. Nel corso di una orgasmo prostatico, lo sperma fluisce fuori piuttosto che essere schizzato fuori (come in un normale eiaculazione). Si sente bene già con un dito, ma non basta per arrivare arrivare in cima alla prostata.Un orgasmo prostatico può essere una esperienza estremamente sensuale. E può essere intenso! Il massaggio prostatico eseguito durante la masturbazione vi darà un orgasmo da urlo. Si ritiene sia l'equivalente del punto G di una donna. Inoltre, se si sta tentando di aumentare il flusso di sperma durante il sesso o la masturbazione, orgasmo prostatico di norma, può farlo. La prostata, noto anche come il "P-spot" o il "punto g maschile", è una parte del ciclo di risposta sessuale maschile, ed è un contributo chiave all'orgasmo maschile. Fatto internamente o con un dito lubrificato, un massaggiatore per la prostata o con altri strumenti medici,il massaggio alla prostata può provocare eiaculazione senza alcuna stimolazione genitale. La prostata può anche essere indirettamente massaggiata esternamente attraverso il perineo, anche se questo metodo potrebbe non essere efficace nella rimozione di fluido. La procedura da intraprendere inizialmente é di ricoprire l'indice con un guanto in lattice per massaggiare i lobi su entrambi i lati della prostata, avendo cura di non strofinare energicamente a carico dei nervi nel mezzo. Massaggio prostatico, nel contesto sessuale, può fare riferimento in primo luogo per la stimolazione della prostata come parte di attività sessuale convenzionali - per esempio, come parte di autoerotismo, nel qual caso lo scopo è principalmente la valorizzazione del piacere sessuale nel maschio,la stimolazione della prostata e ano in sé, tende ad aumentare l'intensità del eiaculazione maschile e dell'orgasmo, inoltre, massaggiare la prostata tende ad aumentare il volume di fluido che è accumulato nella prostata prima della eiaculazione, aumentando così il volume di eiaculazione ed il piacere che è associato con l'eiaculazione."

domenica 17 aprile 2011

Aforisma

Ho scoperto il motivo per cui un uomo paga una donna: vuole essere felice. Di certo, non pagherà mille franchi solo per avere un orgasmo. Vuole essere felice. E anch'io lo voglio: tutti lo vogliono, e nessuno riesce a esserlo.
P. Coelho.

domenica 20 marzo 2011

3270646554


Immagina un luogo dove puoi sentirti veramente a tuo agio...un luogo dove, complice un'atmosfera rilassante, puoi sperimentare la gioia di dedicare del tempo solo a te stesso.

Immagina una bella massaggiatrice con mani morbide che, grazie ad oli e lozioni pregiate, sfiorano ogni lembo della tua pelle lentamente e dolcemente, con frizioni talvolta delicate, talvolta audaci .
Io posso regalarti momenti di relax intenso grazie all'arte del massaggio tantrico. Il massaggio è personalizzato. A breve anche il massaggio prostatico a richiesta.
Vieni a provare un'esperienza unica in cui sensualità, classe ed eleganza si uniscono all'esperienza. Ambiente riservato. Massima privacy.
Non rispondo a numeri anonimi nè a mail o a sms. Astenersi ragazzini e perditempo. Ricevo su appuntamento o con un'ora di preavviso almeno sull'orario. Non ricevo la domenica.