mercoledì 17 febbraio 2010

Ore bollenti con mia cugina... continua


Confesso che i rapporti incestuosi come i rapporti lesbo mi intrigano , anche perchè avere questo tipo di rapporti con i membri della tua famiglia è molto eccitante e stimolante. Io e mia cugina abbiamo un rapporto molto stretto ancora oggi. Non ci vediamo spesso come prima poichè abitiamo in due città diverse, ma quando possiamo farlo ci vediamo ancora e cerchiamo di trascorrere tempo insieme. Avere la prima esperienza di sesso con lei fu fantastico. Ero una ragazzina inesperta che non aveva mai dato neanche un bacio ed essere avviata da lei al sesso fu un'esperienza unica. Dopo di lei ci furono altre storie ed ancora oggi ci sono, ma ricordo ancora quell'esperienza come la più eccitante della mia vita, almeno fino a questo momento. Ricordo ancora quel giorno quando i miei genitori mi lasciarono a casa di mia cugina che doveva farmi da baby sitter. Appena i miei andarono via, lei si avvicinò a me e mi disse: Sammy, sai che ti sei fatta una ragazzina molto carina? Hai un seno stupendo" In quel momento poggiò le sue mani sul mio seno di adolescente. Il mio seno era sodo, turgido, non ancora ben sviluppato, ma molto sexy. I miei capezzoli anche adesso come allora sono grandi ed attiravano baci. Indossavo una camicetta bianca molto castigata ma aderente ed una minigonna scozzese, un abbigliamento da "brava bambina". Mia cugina mi guardò inmodo sensuale poi iniziò a sbottonarmi la camicetta con le sue mani lunghe ed affusolate e me la sfilò lentamente. Poi mi tolse la gonna. Restai con una mutandina rosa da bambina e con un reggiseno a balconcino. Io cominciai a capire e non mi ribellai. Era una cosa nuova per me, ma la volevo vivere intensamente. Sentii dentro di me un brivido che percorreva tutto il mio corpo e si fermava in basso. Lei mi disse: "Sammy, toccati. Mi fai vedere come ti tocchi?" Io non ero nuova alla masturbazione. Già da un pò di tempo, non avendo un partner la praticavo spesso e cominciai a toccarmi. Mi appoggiai alla parete, aprii le gambe e mi penetrai con le dita. Mia cugina era molto eccitata. Cominciai poi ad ansimare, presa dall'eccitazione. La mia fica era molto vogliosa, io sempre più presa da questa situazione. Lei poi si avvicinò a me e cominciò a leccarmi ed a mordicchiarmi i capezzoli. Indugiò sui miei capezzoli per alcuni secondi, poi scese in basso, fece penetrare la sua lingua all'interno della mia vagina e succhiò il liquido della mia eccitazione che fuorisciva abbondante. Il flusso era abbondante, la mie eccitazione al massimo. Le toccai il seno. Lei aveva un seno molto bello, piccolo, ma sodo. Giocai con i suoi capezzoli,mentre sentivo la sua lingua bagnata che entrava dentro e la sua bocca che si avvicinava alle labbra della mia fica. Poi lei si distese su di me con il suo corpo. Sentivo il calore del suo corpo su di me e mi sentivo bene. Poi mi fece girare e mi penetrò analmente con le dita. Le sue dita entravano in profondità e mi piaceva. Non sentivo dolore ma tanto piacere. Ancora oggi il rapporto anale resta il mio preferito. Sentivo le sue dita che entravano sempre più in profondità, adoravo il suo modo di eccitarmi. Era tutta sudata e lo ero anche io. Venne prima lei e poi io. Per stimolarla usavo anche le parole. Le parole sono importanti. Sono come carezze e stimolano molto. Le dicevo:" Mi piace scopare con te,scopami quando vuoi, sei la mia cugina sexy. Fu un'esperienza indimenticabile. Il resto nei prossimi post. Buona giornata a tutti.

2 commenti:

  1. E si cara Samantha in questo contesto le parole possono essere più eccitanti di una carezza. Sei fantastica!

    RispondiElimina
  2. Deve essere stata una bellissima esperienza eccitante, invidio un po' il mondo femminile solo per le esperienze lesbiche. E soprattutto invidio tua cugina perché ha potuto ammirare e godersi il tuo corpo sexy ed eccitante.

    RispondiElimina